img148/6286/senzanomecongiunto02kg8.jpg

 


 

Guarda il video di "Stellina"

 

 


 

   

Stella Robledo è la figlia di un'umile donna abbandonata dall'uomo che amava prima di sposarsi.
Cresce selvaggiamente, si arrampica sugli alberi e conduce una vita serena, nonostante le miserie e la povertà la affliggono. Tutti, per la sua dolcezza e la sua tenerezza, in paese la chiamano Stellina ed ha come unico amico un cane, che lo chiama Pallino.

 
La madre è seriamente ammalata ed è costretta a spostarsi in città, a Buenos Aires, ospitata dall'amica Teresa. Quest'ultima lavora come cameriera nella casa dei Mendoza, dove vive il sig. Daniele con sua moglie Marcella, sua madre e sua figlia Alessandra. 

Rosa, la madre di Stellina, sapendosi prossima alla morte, chiede a Daniele, tramite Teresa, di andare da lei. Giunto a casa di Teresa, Daniele incontra Stellina, sua figlia, avuta tempo prima da Rosa. Stellina teme che quest'uomo sconosciuto possa fare del male a sua madre, ma questa la rasserena e le chiede di farlo entrare. Dopo aver rivangato il suo triste passato, Rosa chiede che prima di morire, Daniele si assuma le sue responsabilità e che sua figlia venga accudita da lui anche quando lei purtroppo non ci sarà. Daniele giura a Rosa di prendersi cura di Stellina, così la donna spira lentamente, sentendosi rasserenata.

Dopo la morte di sua madre, Teresa conduce Stellina nella casa dei padroni, dove inizia a lavorare come domestica.
La ragazza si ritrova così alle prese con il suo lavoro, cameriera nella casa dell'uomo che non sa essere suo padre e incontra Gianluca, l'uomo che tempo prima, le aveva rubato i vestiti mentre faceva il bagno, e al quale aveva poi tirato delle pietre per averla presa in giro.

Gianluca è il marito di Alessandra, che si finge paralitica per far si che il marito rimanga sempre accanto a lei. Gianluca però non ama Alessandra ma scopre il vero amore solo con Stellina, che dopo mille barriere, cede all'amore e alla passione.

Intanto Daniele è gravemente ammalato, e decide di riconoscere sua figlia Stellina. Stellina quindi prende il posto che le spetta, nonostante le mille angherie che deve sopportare da parte di Marcella e Alessandra.

Proprio durante il suo soggiorno in casa Mendoza, si scopre che Stellina è incinta, e Alessandra capisce che quello che Stellina aspetta, è figlio di suo marito Gianluca. Per questo motivo minaccia Stellina di dire la verità al padre, e così facendo la ricatta, affinchè si sposi con Sergio, il figlio di Teresa. Stellina accetta le nozze forzate, purchè suo padre non soffra. Ma proprio durante le nozze la ragazza scappa, e va a vivere in un piccolo appartamente in affitto.

Gianluca però vuole a tutti i costi ritrovare Stellina per sposarla, e chiede così il divorzio da Alessandra. La donna quindi, presa da rabbia e da rancore nei confronti di Stellina, decide di giocare la sua ultima carta, e tenta di ammazzarla. Archietetta quindi un piano con Sergio, il quale ha scoperto che la donna si finge paralitica e tenta di smascherarla.

Proprio mentre si decide a svolgere l'osceno delitto, Alessandra viene scoperta da tutta la sua famiglia che la disarma. La donna scappa e rifiuga nel piccolo appartamento di Stellina, decisa a vendicarsi con le mani nonostante non abbia armi. Stellina, ingenua vittima della donna, scopre con orrore quanto Alessandra abbia tramato alle spalle sue e di Gianluca. Dopo una breve colluttazione con Stellina, la donna cade dalle scale restando, dopo questo incidente, realmente paralitica.

Infine si scopre che Alessandra non è la figlia di Daniele, ma di Alvaro, l'amante di Marcella. Alessandra, paralitica, non si arrende e architetta un nuovo piano per vendicarsi di Gianluca e di Stellina, che ormai vivono felici con una stupenda bambina. Dovendo recarsi all'aereoporto, Alessandra chiede che ad accompagnarla sia Gianluca, in modo che durante il tragitto, Gianluca perda il controllo della macchina e perda la vita.

Alessandra muore, mentre Gianluca avendo perso la memoria, cede alle grinfie di un'altra donna, Mirella, una dottoressa, che lo conduce negli U.S.A.
Solo dopo tanto tempo Stellina ritroverà la felicità, e suo marito....sempre innamorati l'uno dell'altra....


 

  Foto

Guarda il video con alcune foto di "Stellina"

 

 

 Il commento

Stellina è l'unica telenovela di Andrea Del Boca, scritta da Delia Fiallo, soggetto questo che ha ispirato tantissimi remake,  ricordiamo "Luz Maria" interpretata da Angie Cepeda, e la stessa "Celeste", che anche se non presentatasi come erede diretta della telenovela, ha comunque in comune con questa moltissimi temi.

Delia Fiallo, scrittrice di grande successo, in Italia è conosciuta per tante altre telenovelas e lavorare con Andrea non deve essere stato difficile, anche perchè l'attrice ripose nella telenovela tutte le sue energie, dopo la rottura del suo fidanzamento con Silvestre. Studiò all'ACTOR STUDIOS di New York, in modo da affinara le sue qualità interpretative e studiò le varie tecniche recitative.

Trasmessa da RETE4 con un grande consenso di pubblico, Stellina venne poi riproposta sulle tv locali, riscuotendo sempre lo stesso successo; successo che arriva anche dalla Polonia e dagli alti paesi dell'est in cui viene trasmessa.

Stellina sembra riproporre apparentemente lo stesso modello stereotipato della fanciulla dolce e buona, devota, soggetta a mille angherie. Anche se la trama, per la verità non proprio "originalissima" (la servetta che si innamora del padrone) è ricca di colpi di scena e tiene gli spettatori con il fiato sospeso fino alla fine.

L'inizio è buono, abbastanza sufficiente, anche se un pò noioso, ma l'intreccio si evolve con la comparsa di Alessandra (Angelina nella telenovela in lingua originale) e di Marcella, madre e figlia, le "prime" cattive della storia che sottopongono Stellina alle mille angherie che ogni protagonista di telenovelas conosce.

Bellissima la scena in cui la protagonista perde la propria madre, e la abbraccia quasi come consapevole di ciò che poi dopo le sarebbe accaduto (la perdita della madre sarà la perdita di tutto!). Da notare come Andrea Del Boca nella telenovela nei panni di Stellina, rimanga sconvolta per la perdita della madre, quasi come se non conoscesse il vero significato della morte. La ragazza, ingenua, ma allo stesso tempo selvaggia, si mostra nella sua semplicità e spontaneità, senza forzatura alcuna.

Seguono le scene in cui Alessandra tenta di uccidere Stellina...la donna paralitica, l'apparente angelo, si toglie la maschera e gioca la sua ultima carta.

è da notare il simbolismo della scena:

Alessandra , questa donna dal viso d'angelo, con il vestito chiaro, è coperta dal NERO, cioè dall'odio, cioè dalla sua vera natura. Alessandra odia, e non può fare altro. Mentre Stellina è colei che non ha veli neri, e che non prova odio.

Nella telenovela segue poi un destino incalzante ed avvincente, dove tutto sembra scritto da una forza superiore; dove tutto deve essere così com'è e non può essere diversamente.

Gli attori mostrano una forte rassegnazione di fronte alle mille avversità del destino, quasi come presi da una forte "amecania" nell'agire. Si attende la serena ricompensa della forza superiore, che i protagonisti vedono in Dio. Questa forza agirà nel momento opportuno, salvando coloro che operano nel giusto, e punendo quelli che agiscono nel male.

 

 

 

 

 

 

 


 


Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!